Articoli recenti

Fluoxetina

Il composto chimico fluoxetina appartiene al gruppo degli inibitori della ricaptazione della serotonina. La fluoxetina è più comunemente usata nel...

Leggi di più
Radice di liquirizia
8 października 2019
Johimbina
8 października 2019
Epimedio - Icaro
8 października 2019

Per chi è la terapia estrogenica?

L'estrogeno è uno degli ormoni chiave che viene sintetizzato e rilasciato nel 95% dalle cellule di granulosa ovarica. E 'più comunemente usato nella contraccezione ormonale e nelle terapie che integrano la carenza di questo ormone sessuale femminile.

Gli estrogeni sono disponibili in varie forme e possono essere ottenuti sotto forma di compresse o cerotti che vengono incollati sulla pelle. Sono disponibili anche creme per uso esterno e preparazioni vaginali. Gli estrogeni sintetici non possono essere acquistati senza prescrizione medica, mentre gli estrogeni naturali si trovano negli integratori alimentari e in alcuni prodotti alimentari. Gli estrogeni vegetali o fitoestrogeni si trovano in: soia, aglio, ciliegia, rabarbaro, frutti di melograno, prodotti a base di cereali.

Effetto degli estrogeni sul funzionamento del sistema sessuale

Ormoni sessuali - gli estrogeni hanno un impatto enorme sul funzionamento del corpo femminile. Questi composti sono responsabili del ciclo mestruale, del desiderio sessuale e del processo di fecondazione. Gli estrogeni sono responsabili dell'intero processo di maturazione nelle giovani ragazze, che cambiano fisicamente come risultato della produzione di molti più ormoni. Gli estrogeni influenzano inoltre il metabolismo dei lipidi e del calcio e aumentano efficacemente l'assorbimento delle proteine. Inoltre, sono anche responsabili di una corretta coagulazione del sangue. Inoltre, stimolano la produzione di fibrinogeno e collagene, che assicura alla pelle compattezza ed elasticità.

Per chi è la terapia estrogenica?

L'indicazione per l'uso della terapia estrogenica è la regolazione ormonale sostitutiva nel caso di ipogonadismo nelle donne, cioè nel caso di atrofia mestruale primaria o secondaria. È anche indicato per somministrare estrogeni in caso di sindrome da dimostrazione, sintomi nelle donne nel periodo peri-menopausale e post-menopausa, così come in caso di osteoporosi nelle donne causata da carenza di estrogeni. L'ormone è più spesso utilizzato sotto forma di preparati monocomponente e preparati combinati con altri ormoni, che vengono somministrati come terapia ormonale sostitutiva.

Gli estrogeni si trovano più comunemente sotto forma di compresse, anche se possono essere ottenuti anche in forma di patch. Gli estrogeni non possono essere assunti durante la gravidanza, poiché possono causare danni e morte intrauterina. Non è consigliabile assumere estrogeni tra i pazienti che soffrono di malattie epatiche, hanno un problema di eccessiva coagulazione del sangue, soffrono di cancro dipendente da estrogeni e hanno un'emorragia non diagnosticata dal tratto riproduttivo.

Terapia estrogenica e sovradosaggio

Il sovradosaggio di ormoni sessuali, compresi gli estrogeni, può causare effetti collaterali quali: diminuzione della libido, disturbi del sonno, disturbi della memoria, aumento di peso, mal di testa, dolori mammari, sbalzi d'umore, sintomi di tensione premestruale, suscettibilità all'osteoporosi, infezioni genitali ricorrenti, affaticamento, alopecia. È interessante notare che sia l'eccesso che la carenza di estrogeni è un fastidio. La carenza causa, tra l'altro, disturbi della frequenza cardiaca, disturbi del sonno, aumento di peso, vampate di calore, difficoltà di concentrazione, dolori articolari, carenza di calcio, mal di testa e molto altro ancora.